Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per gestire i login, la navigazione e altre funzioni. Cliccando 'Accetto' permetti l'uso dei cookie. Continuando nella navigazione accetti l'uso dei cookies.

Cookie Policy

Hai rifiutato i cookies. Questa decisione è reversibile.

Avete accettato l'utilizzo dei cookies sul Vs. computer. Questa decisione è reversibile.

Tutta la procedura: la scelta del colore

Faccette di porcellana: tutta la procedura

Tutto comincia con una visita iniziale, durante la quale il paziente illustra al dentista il tipo di cambiamenti e miglioramenti che vorrebbe ottenere.

Il dentista spiega quindi al potenziale paziente quali aspetti di questi cambiamenti sono realistici, e in che modo l’odontoiatria moderna può essere impiegata per raggiungerli. Come abbiamo già spiegato negli articoli precedenti su questo argomento, le faccette di porcellana non sono la soluzione giusta in tutte le situazioni: lo sbiancamento professionale, le corone, il trattamento ortodontico, gli impianti, e perfino la dentiera - nei casi estremi - possono teoricamente essere impiegati per raggiungere un risultato estetico simile, a partire dalle condizioni iniziali appropriate. Spetta al dentista stabilire quale procedura odontoiatrica è la più adatta a soddisfare le aspettative del paziente illustrandogli i vantaggi e gli svantaggi di ogni singola tecnica; spetta poi al paziente decidere, ora che è correttamente informato, quale strada percorrere.

Fase 4: La scelta del colore

La tinta prescelta per le faccette di porcellana, e quindi il grado di miglioramento desiderato, sono il risultato di un’intesa tra dentista e paziente.

Prima di addentrarci nella scelta del colore delle faccette, forse è utile spiegare alcune delle proprietà ottiche associate ai denti e la loro capacità di dar vita a quello che si ritiene comunemente l’aspetto normale di un dente. I denti non sono fatti solo di smalto, al contrario lo smalto ne è solo il rivestimento esterno. Quando la luce colpisce un dente, essa penetra nello strato di smalto trasparente del dente e viene poi riflessa quando raggiunge la struttura dentale sottostante (dentina), che è più opaca. Il tipico splendore dei denti, in altre parole, dipende da come viene manipolata la luce.

La natura simil-vetrosa delle faccette di porcellana, la loro estrema trasparenza, permettono di imitare esattamente questo tipo di processo. Proprio perché la faccetta di porcellana è trasparente la luce la può attraversare esattamente come attraverserebbe lo smalto di un dente, per venire poi riflessa quando colpisce lo strato opaco di cemento sottostante. L’effetto finale è che la faccetta di porcellana genera un aspetto luminoso e scintillante identico a quello di un bel sorriso naturale. Le faccette che invece che essere in porcellana sono costituite di materiali compositi non riflettono la luce con la stessa intensità perché il composito è solo semitrasparente: quando la luce lo colpisce, la maggior parte di essa viene riflessa direttamente, la penetrazione interna diminuisce e con lei la riflessione della luce, con un effetto finale meno luminoso.

Il giusto rapporto tra trasparenza e opacità

In linea di massima, dalle faccette di porcellana si pretende la massima trasparenza possibile, perché solo in questo modo è possibile garantire la loro estrema naturalezza; tuttavia, le faccette devono anche essere opache a sufficienza da mascherare in modo adeguato il colore della struttura dentale sottostante, poiché è questo l’unico modo di cambiare colore alla dentatura originale del paziente. Il colore desiderato viene comunicato al laboratorio, insieme a un valore che rappresenta il colore della struttura dentale originaria, che deve essere mascherato. Il grado di differenza tra questi due colori determinerà, in laboratorio, quanta opacità sarà richiesta perché la faccetta possa davvero produrre il cambiamento cromatico desiderato.

Il colore del cemento

La tinta del cemento che viene impiegato per cementare al dente la faccetta di porcellana condiziona il colore complessivo del lavoro. Come abbiamo detto prima, la luce attraversa la faccetta di porcellana e poi viene riflessa a partire dal più opaco strato di cemento sottostante. Quando la luce colpisce il cemento alcune porzioni dello spettro luminoso, ovvero alcune lunghezze d’onda della luce, vengono assorbite. Le porzioni che non vengono assorbite dal cemento sono riflesse in uscita dalla faccetta, e rappresentano la luce che i nostri occhi vedono e interpretano come colore del dente. La fisica opera in questo modo, e questa è la ragione per la quale vediamo oggetti diversi in colori diversi. Quando il dentista fissa la faccetta definitiva, indipendentemente dal suo colore è ancora possibile modificare il colore finale semplicemente cambiando la tinta del cemento, sempre supponendo che la faccetta stessa non sia però troppo opaca. In altre parole, la valutazione delle diverse tinte del cemento ha un impatto sul colore di una faccetta, e perciò è una parte critica e importante dell’intero processo di applicazione di una faccetta di porcellana.

Dove Siamo

Puoi contattare il dentista dr. Cesare Paoleschi e la sua équipe per qualunque problema di implantologia, impianti dentali e zigomatici e tutti gli altri problemi di odontoiatria, nei seguenti studi:

  • Prato

  • via Filippo Brunelleschi, 1 - 59100, Prato
    Tel: +39 0574.571098

  • ICON

Il dentista dr. Cesare Paoleschi, fondatore di Iris Compagnia Odontoiatrica, opera come consulente di implantologia, impianti zigomatici e dentali, implantologia all on 4, presso i centri Iris Compagnia a:

  • Firenze

  • via A. Gramsci, 12 - 50121, Firenze
    Tel: +39 055.289891

  • ICON
  • Novoli Firenze

  • via O. Vecchi, 105 - 50127, Novoli Firenze
    Tel: +39 055.4223940

  • ICON
  • La Spezia

  • via Persio Aulo Flacco, 15 - 19121, La Spezia

  • ICON
  • Montelupo Fiorentino (FI)

  • piazza dell'Unione Europea 9/10 - 50056, Montelupo Fiorentino (FI)
    Tel: +39 0571.542791

  • ICON
  • Scandicci (FI)

  • via A. Manzoni, 41 - 50018, Scandicci (Fi)
    Tel: +39 055.2579404

  • ICON
  • Viareggio (LU)

  • via Vittorio Veneto, 34 - 55049, Viareggio (Lu)
    Tel: +39 0584.941670

  • ICON
  • San Giovanni Valdarno (AR)

  • via Sante Tani, 15 - 52027, San Giovanni Valdarno (Ar)
    Tel: +39 055.940753

  • ICON
  • Pontedera (PI)

  • via G. Mazzini, 95- 56025, Pontedera (Pi)
    Tel: +39 0587.58314

  • ICON
  • Borgo San Lorenzo (FI)

  • Via 11 Settembre 1944 n. 10, Angolo P.zza Vittorio Veneto, Borgo San Lorenzo (FI)
    Tel: +39 055.8456584

  • ICON
  • Arezzo

  • Via Monte Falco 10
    Tel: +39 0575.1830947

  • ICON
  • Cecina (LI)

  • Corso Matteotti 256, Cecina (LI)
    Tel: +39 0586.1732290

  • ICON
  • Poggibonsi (SI)

  • Via Fratelli Bandiera 27, Poggibonsi (SI)
    Tel: +39 0577.981280

  • ICON
  • Per emergenze edontoiatriche
  • telefonare al numero
  • 348.2719607