La salute orale al femminile

By 29 Maggio 2017Luglio 3rd, 2017Articoli Informativi

La salute orale delle donne

Sei al corrente delle ultime novità sulla salute delle donne? Le ricerche più recenti evidenziano che le malattie parodontali come la gengivite e la parodontite influenzano la salute femminile nei vari stadi della vita.

Il ciclo mestruale condiziona la salute parodontale

Secondo una ricerca, le donne associano al ciclo mestruale un aumento delle infiammazioni gengivali. Questa è la prima volta in cui questo fenomeno, noto da sempre, viene scientificamente studiato. I sintomi riportati comprendono una sensazione di lieve bruciore, sanguinamento delle gengive con conseguente irritazione, rossore delle gengive, formazione di ulcere orali e diffuso dolore gengivale. Avrà tra poco inizio un altro studio per verificare se questi sintomi possono produrre effetti negativi durevoli. “Abbiamo riscontrato che molte donne riferivano di svariati sintomi orali prima del ciclo”, conferma il dr. Eli Matchtei del Rambam Medical Center. I ricercatori hanno confrontato lo stato gengivale e parodontale di 18 donne (non in menopausa) di età compresa tra 20 e 50 anni, in momenti diversi del loro ciclo mestruale: ovulazione, pre-mestruo, mestruo.

Durante l’esame sono stati misurati gli indici di placca e quelli gengivali per rilevare esattamente la recessione gengivale. “L’infiammazione gengivale era più lieve durante la mestruazione che durante il periodo precedente, compreso quello dell’ovulazione”, prosegue Machtei, “e questo può essere attribuito all’estradiolo sierico, una forma naturale di estrogeno che raggiunge un picco e poi diminuisce durante l’ovulazione e il periodo immediatamente precedente al mestruo”.

Il trattamento dell’infertilità e la salute orale

Le donne sottoposte per più di tre cicli mestruali consecutivi all’induzione dell’ovulazione per trattare l’infertilità mostrano un livello di infiammazione gengivale più elevato, associato a sanguinamento delle gengive e a fluido crevicolare gengivale. Questi effetti, secondo i ricercatori, sono presumibilmente associati agli aumentati livelli degli ormoni progesterone ed estrogeno. Molti altri studi hanno infatti dimostrato che la presenza dell’infezione è associata all’impossibilità di sviluppo dell’embrione e al fallimento dell’impianto nelle pazienti che ricorrono alla fecondazione in vitro. “La gengiva è un tessuto-bersaglio per gli estrogeni poiché contiene recettori specifici per questo tipo di ormoni”, ricorda il dr. Cenk Haytac, dell’Università turca di Adana, autore dello studio. “È perciò ragionevole ritenere che se si riuscissero a diminuire e poi a mantenere costanti i livelli di placca durante il trattamento dell’infertilità, l’infiammazione gengivale non potrebbe più condizionare il successo del trattamento stesso. Per ottenere questo risultato è indispensabile un’igiene orale meticolosa associata a una routine professionale di pulizia dei denti”.

La malattia parodontale rappresenta infine un fattore di rischio per molte altre condizioni sistemiche, tra le quali figurano il parto prematuro e il ridotto peso del bambino alla nascita. Poiché la malattia parodontale è un’infezione batterica cronica, gli studi potranno in futuro stabilire gli effetti della condizione parodontale e del trattamento parodontale sul risultato del trattamento dell’infertilità.

Prenota una visita con il dr. Cesare Paoleschi! Contattami