Contattaci

Entra in contatto con il dr. Cesare Paoleschi e la sua équipe di esperti.


implantologia zigomatica

Impianti Zigomatici e Pterigoidei: denti fissi con carico immediato

Un caso di grave atrofia mascellare riabilitato dal dottor Cesare Paoleschi con le tecniche degli Impianti Zigomatici e Pterigoidei. Per la paziente denti fissi dopo poche ore dall’operazione grazie al carico immediato.

La riabilitazione orale è un ambito in costante evoluzione, dedicato alla cura e al ripristino dei denti e delle gengive. Le innovazioni degli ultimi anni in termini di tecniche e materiali consentono oggi di restituire ai pazienti un nuovo sorriso, migliorandone estetica e funzionalità. In questo articolo, analizzeremo le diverse fasi della riabilitazione orale di uno specifico caso clinico, esaminando le sfide incontrate dal paziente e le soluzioni proposte dalla chirurgia implantare e dal dottor Cesare Paoleschi. Verranno inoltre esplorate tecniche particolari come gli impianti zigomatici e pterigoidei, e la tecnica all-on-four, per capire come ottenere risultati duraturi e soddisfacenti anche nei casi più complessi dove la quantità di osso residuo è scarsa. Discuteremo infine del protocollo di carico immediato, un approccio che riduce i tempi di attesa tra l’intervento chirurgico e l’applicazione della protesi definitiva, permettendo di ottenere un sorriso rinnovato in poche sedute.

La difficile situazione della paziente

L’implantologia osteointegrata rappresenta una soluzione efficace per molte persone con problemi dentali, specialmente per coloro che hanno perso numerosi denti. Tuttavia, i pazienti possono trovarsi in situazioni complesse al momento della visita odontoiatrica. Possono aver perso uno o più denti a causa di traumi, incidenti, o, come nel caso della nostra paziente, per una malattia parodontale avanzata, che ha provocato sia la perdita di molti denti sia un deterioramento osseo. Di conseguenza, il paziente può sentirsi molto a disagio riguardo al proprio sorriso, provando imbarazzo nel mostrare i denti e riscontrando difficoltà nel mangiare e nel parlare. Di fronte a queste situazioni, il chirurgo implantologo deve considerare attentamente tutti questi aspetti per valutare le opzioni di riabilitazione orale più adatte. Nel caso specifico, la paziente presentava pochi denti residui non più recuperabili e tre impianti precedentemente posizionati da un altro dentista, che però non erano più stabilmente ancorati all’osso.

panoramica prima della riabilitazione mancanza denti e grave atrofia

Il progetto di riabilitazione studiato dal dottor Cesare Paoleschi

Il programma di riabilitazione orale elaborato dal dottor Cesare Paoleschi, chirurgo implantologo esperto nella gestione delle gravi atrofie del mascellare e del mandibolare, è frutto di un’accurata valutazione delle necessità specifiche del paziente e delle condizioni della sua bocca. Inizialmente, il dottor Cesare ha condotto un’approfondita serie di esami clinici e radiografici per analizzare lo stato dei tessuti molli e duri dell’arcata dentale, identificare eventuali patologie o infezioni e valutare la quantità e qualità dell’osso residuo, fondamentali per il successivo inserimento degli impianti dentali. Sulla base di queste informazioni, ha elaborato un piano di trattamento personalizzato, selezionando il tipo di impianto più adatto alle esigenze della paziente, nonché determinando la quantità e la posizione ottimale degli impianti.

L’obiettivo del piano di riabilitazione era fornire al paziente un sorriso esteticamente piacevole e funzionalmente efficiente in tempi brevi, migliorando così significativamente la qualità della sua vita.

  • Per l’arcata superiore, dopo aver rimosso i denti residui, il dottor Cesare ha posizionato 2 impianti zigomatici, 1 impianto pterigoideo e 4 impianti endossei. Questo approccio ha permesso di creare una struttura implantare in grado di supportare immediatamente una protesi fissa.
  • Per l’arcata inferiore, è stata adottata la tecnica All-on-4, inserendo 4 impianti inclinati strategicamente per assicurare massima stabilità della protesi fin da subito e per utilizzare in modo ottimale l’osso mandibolare disponibile.
risultato finale con impianti di impianti zigomatici e pterigoidei e all on 4

Gli impianti zigomatici, endossei e pterigoidei nell’arcata superiore

Per assicurare il successo di una riabilitazione orale, spesso si ricorre all’applicazione combinata di diverse tecniche chirurgiche, come evidenziato in questo caso. L’uso sinergico di impianti zigomatici, endossei e pterigoidei ha efficacemente affrontato il problema dell’atrofia ossea severa nell’arcata superiore. Gli impianti zigomatici sono stati collocati per ancorarsi all’osso zigomatico, mentre l’impianto pterigoideo al processo pterigoideo dell’osso sfenoide. Gli impianti endossei sono stati posizionati nella parte centrale dell’arcata, sfruttando l’osso mascellare residuo. Questo approccio ha permesso di evitare procedure più invasive come gli innesti ossei, riducendo i tempi di guarigione e minimizzando il disagio per la paziente.

(Approfondisci la tecnica degli impianti zigomatici e pterigoidei: Tutto quello che c’è da sapere sugli impianti zigomatici ; Tutto quello che c’è da sapere sugli impianti pterigoidei )

È fondamentale enfatizzare che tali tecniche richiedono un elevato livello di esperienza e competenza da parte del chirurgo implantologo. Ogni trattamento deve essere accuratamente personalizzato, valutando le specifiche esigenze e condizioni di ciascun paziente. La scelta di queste soluzioni avanzate, quindi, dipende da una valutazione dettagliata del caso clinico, garantendo così i migliori risultati possibili per il paziente.

La tecnica all-on-four nell’arcata inferiore

La tecnica All-on-4, impiegata dal dottor Cesare Paoleschi per la riabilitazione orale dell’arcata inferiore, rappresenta un’innovazione significativa per i pazienti affetti da edentulia totale o con denti gravemente danneggiati. Questo metodo prevede l’inserimento di quattro impianti dentali nella mandibola, che fungono da supporto per una protesi fissa, sostituendo l’intera arcata dentale. Tale approccio permette al paziente di riacquistare non solo una funzionalità masticatoria e fonetica ottimale, ma anche di ottenere un sorriso esteticamente gradevole.

Tra i principali vantaggi della tecnica All-on-4 vi sono l’eliminazione della necessità di innesti ossei e una significativa riduzione dei tempi di recupero post-operatorio. La ridotta quantità di impianti necessari rende questa tecnica meno invasiva e più accessibile economicamente rispetto ad altri metodi di riabilitazione. Tuttavia, è cruciale sottolineare che la scelta della tecnica riabilitativa più appropriata deve essere personalizzata e basata sulle specifiche esigenze del paziente, decisione che spetta al chirurgo implantologo dopo un’attenta valutazione clinica.

(Approfondisci la tecnica All-on-4 nel video del dottor Cesare Paoleschi: Implantologia ALL ON FOUR: tutto quello che c’è da sapere )

Un sorriso rinnovato grazie al protocollo di carico immediato

Il progetto di riabilitazione realizzato dal dottor Cesare Paoleschi aveva l’obiettivo primario di soddisfare il desiderio della paziente di ottenere denti fissi immediatamente. Per questo, è stato adottato il protocollo del carico immediato, una tecnica all’avanguardia che consente di rinnovare il sorriso in tempi molto brevi. Questa metodologia permette l’installazione degli impianti dentali e dei denti protesici in una sola seduta chirurgica, offrendo al paziente la possibilità di lasciare lo studio odontoiatrico con un sorriso completamente rinnovato e funzionale già dal primo giorno.

Il protocollo di carico immediato richiede un’elevata esperienza e competenza da parte del chirurgo implantologo, che deve analizzare con precisione la situazione clinica del paziente per selezionare gli impianti più adatti. Se applicato con cura e perizia, il carico immediato può rappresentare una soluzione ideale per coloro che desiderano ripristinare rapidamente e in sicurezza la funzionalità e l’estetica del proprio sorriso.

implantologia senza osso: impianti zigomatici e pterigoidei sorriso prima e dopo della paziente

La soddisfazione della paziente è evidente nelle immagini del sorriso prima e dopo il trattamento. Ora può godere di una piena funzionalità masticatoria e di un sorriso esteticamente piacevole, mangiando e sorridendo senza alcun problema. Questo risultato testimonia l’efficacia del trattamento, ma anche l’importanza di una pianificazione attenta e personalizzata in campo implantologico.

L’intervista alla paziente.

La paziente si è mostrata estremamente soddisfatta dell’intervento di riabilitazione e del risultato ottenuto con il suo nuovo sorriso, tanto da condividere la sua esperienza attraverso un’intervista. In questa occasione, ha raccontato dettagliatamente il suo percorso, dalla diagnosi iniziale fino alla conclusione del trattamento, evidenziando i cambiamenti positivi che ha vissuto grazie a questo intervento.

Un caso di grave atrofia mascellare riabilitato dal dottor Cesare Paoleschi con le tecniche degli Impianti Zigomatici e Pterigoidei. Per la paziente denti fissi dopo poche ore dall'operazione grazie al carico immediato. La riabilitazione orale è un ambito in costante evoluzione, dedicato alla cura e al ripristino dei denti e delle gengive. Le innovazioni degli ultimi anni in termini di tecniche e materiali consentono oggi di restituire ai pazienti un nuovo sorriso, migliorandone estetica e funzionalità. In questo articolo, analizzeremo le diverse fasi della riabilitazione orale di uno specifico caso clinico, esaminando le sfide incontrate dal paziente e le soluzioni proposte dalla chirurgia implantare e dal dottor Cesare Paoleschi. Verranno inoltre esplorate tecniche particolari come gli impianti zigomatici e pterigoidei, e la tecnica all-on-four, per capire come ottenere risultati duraturi e soddisfacenti anche nei casi più complessi dove la quantità di osso residuo è scarsa. Discuteremo infine del protocollo di carico immediato, un approccio che riduce i tempi di attesa tra l'intervento chirurgico e l'applicazione della protesi definitiva, permettendo di ottenere un sorriso rinnovato in poche sedute. La difficile situazione della paziente L'implantologia osteointegrata rappresenta una soluzione efficace per molte persone con problemi dentali, specialmente per coloro che hanno perso numerosi denti. Tuttavia, i pazienti possono trovarsi in situazioni complesse al momento della visita odontoiatrica. Possono aver perso uno o più denti a causa di traumi, incidenti, o, come nel caso della nostra paziente, per una malattia parodontale avanzata, che ha provocato sia la perdita di molti denti sia un …

Entra in contatto con il dr. Cesare Paoleschi e la sua équipe di esperti.


Contenuti suggeriti

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *